Installare Apache-PHP-MySQL su distribuzioni Linux. (LAMP)

Bentornati amici. E’ da un pò che non postiamo qualcosa, ed oggi vi instraderemo nell’installazione del cosiddetto pacchetto LAMP.

LAMP è l’acronimo di Linux Apache Mysql Php e indica l’ambiente libero (e anche gratuito in questo caso) di programmazione di applicazioni Web che è possibile costruire dalla somma delle parti di queste eccezionali applicazioni a sorgente aperto.

Innanzitutto una breve intro per ogni pacchetto.

  • ApacheApache, è il nome dato alla piattaforma server Web modulare più diffusa, in grado di operare da sistemi operativi *NIX e Microsoft. Apache è un software che realizza le funzioni di trasporto delle informazioni, di internetwork e di collegamento, ha il vantaggio di offrire anche funzioni di controllo per la sicurezza come quelli che compie il proxy. Il Web Server Apache presenta un’architettura modulare, quindi ad ogni richiesta del client, vengono svolte funzioni specifiche da ogni modulo di cui è composto, come unità indipendenti. Ciascun modulo si occupa di una funzionalità, ed il controllo è gestito dal core. Il core suddivide la richiesta ai vari moduli in modo sequenziale, usando i parametri di uscita di un modulo come parametri di accesso per l’altro, creando così l’illusione di una comunicazione orizzontale fra i moduli. Sopra il ciclo del core c’è un ulteriore ciclo di polling svolto da un Demone che interroga continuamente le linee logiche da cui possono pervenire messaggi di richiesta;
  • PHP: PHP (acronimo ricorsivo di “PHP: Hypertext Preprocessor“, preprocessore di ipertesti) è un linguaggio di scripting interpretato, con licenza open source e libera, originariamente concepito per la programmazione Web ovvero la realizzazione di pagine Web dinamiche.Attualmente è utilizzato principalmente per sviluppare applicazioni Web lato server ma può essere usato anche per scrivere script a linea di comando o applicazioni standalone con interfaccia grafica.L’elaborazione di codice PHP sul server produce codice HTML da inviare al browser dell’utente che ne fa richiesta. Il vantaggio dell’uso di PHP e degli altri linguaggi Web come ASP e .NET rispetto al classico HTML derivano dalle differenze profonde che sussistono tra Web dinamico e Web statico;
  • MYSQL: MySQL è un Relational database management system (RDBMS), composto da un client con interfaccia a caratteri e un server, entrambi disponibili sia per sistemi *nix che per Windows, anche se prevale un suo utilizzo in ambito *nix. Dal 1996 supporta la maggior parte della sintassi SQL e si prevede in futuro il pieno rispetto dello standard ANSI. Possiede delle interfacce per diversi linguaggi, compreso un driver ODBC, due driver Java e un driver per Mono e .NET. Il codice di MySQL venne sviluppato fin dal 1979 dalla ditta TcX ataconsult, poi rinominata MySQL AB, ma è solo dal 1996 che viene distribuita una versione che supporta SQL, prendendo spunto da un altro prodotto: mSQL. MySQL ABSun Microsystem è stata rilevata da s nel 2008, mentre nel 2010 quest’ultima è stata acquisita da Oracle. MySQL svolge il compito di DBMS nella piattaforma LAMP, una delle più usate e installate su Internet per lo sviluppo di siti e applicazioni Web dinamiche.

Dopo questa breve introduzione ritorniamo all’installazione dei singoli pacchetti. Iniziamo con Apache. Apriamo il terminale e scriviamo: sudo apt-get install apache2. Alla richiesta se vogliamo installare apache confermiamo con S, dopo che la procedura sarà terminata, possiamo provare se il tutto funziona aprendo il nostro browser digitando nell’url l’indirizzo http:\\127.0.0.1, se tutto sarà andato a buon fine, dovremmo visualizzare sul nostro browser, un’immagine come questa:

Se tutto funziona, adesso passiamo ad installare il modulo per la gestione del php. Sempre da terminale digitiamo: sudo apt-get install libapache2-mod-php4, come al solito digitiamo S alla richiesta di installazione. Dopo che la procedura sia terminata, scriviamo sul terminale: sudo gedit /var/www/phpinfo.php e scriviamo all’interno del file che ci si è aperto <?php phpinfo(); ?> salviamo il file, e dopo digitiamo sul terminale: sudo /etc/init.d/apache2 restart così facendo riavvieremo il nostro WebServer. Fatto questo, scriviamo sul nostro url http://127.0.0.1/prova.php se tutto è andato bene, ci ritroveremo una pagina come questa:

Bene, proseguiamo con l’installazione del servizio per la gestione dei DataBase. Sempre dal nostro terminale, digitiamo: sudo apt-get install mysql-server, fatto questo ci verrà richiesto di inserire una password per l’utente amministratore (root), se non vogliamo inserirla clicchiamo su ok e andiamo avanti. Dopo tutti questi passaggi, direte voi, finalmente, non c’è la facevo più :), e potrei capirvi, ma a meno che non vogliate interagire con i DataBase da riga di comando, allora ci rimane un ultimo passo da fare, e cioè installare PHPMyAdmin, il quale ci mette a disposizione un interfaccia grafica per gestire i nostri DataBase. Come sempre da terminale scriviamo: sudo apt-get install phpmyadmin al termine dell’installazione, potrete accedere al pannello di phpmyadmin digitando sull’url http://127.0.0.1/phpmyadmin e vi apparirà una pagina simile a questa:

se non avete settato una password, cliccate su esegui e potrete iniziare a lavorare con i vostri DataBase.

Nel prossimo articolo vi spiegheremo come installare il tutto su macchine Windows.

Come sempre See U On The Next Post ;)

MySQL è un Relational database management system (RDBMS), composto da un client con interfaccia a caratteri e un server, entrambi disponibili sia per sistemi Unix come GNU/Linux che per Windows, anche se prevale un suo utilizzo in ambito Unix.

Dal 1996 supporta la maggior parte della sintassi SQL e si prevede in futuro il pieno rispetto dello standard ANSI. Possiede delle interfacce per diversi linguaggi, compreso un driver ODBC, due driver Java e un driver per Mono e .NET.

Il codice di MySQL venne sviluppato fin dal 1979 dalla ditta TcX ataconsult, poi rinominata MySQL AB, ma è solo dal 1996 che viene distribuita una versione che supporta SQL, prendendo spunto da un altro prodotto: mSQL. MySQL AB è stata rilevata da Sun Microsystems nel 2008, mentre nel 2010 quest’ultima è stata acquisita da Oracle.
MySQL svolge il compito di DBMS nella piattaforma LAMP, una delle più usate e installate su Internet per lo sviluppo di siti e applicazioni web dinamiche.

  • http://www.facebook.com/giuliana.brandi Giuliana Brandi

    ho una domanda (che penso possa essere utile a tutti, quindi la pongo qua): apache, di dafault, parte in automatico quando avvio il pc. Dato che non lo uso sempre, come è possibile farsi che si avvi solo quando lo dico io (mi sento Giucas Casella) e soprattutto come si avvia e si stoppa? :) si sono la solita :) baciuz

  • admin

    Ciao Giuly,

    Non ti fare scrupoli a chiedere nel blog è un vantaggio per tutti ;)
    Puoi disabilitare apache all’avvio automatico con il comando:

    sudo update-rc.d apache2 disable 5 4 3 2

    avviarlo quando necessario con:

    sudo service apache2 start

    e fermarlo con:

    sudo service apache2 stop

  • http://www.facebook.com/giuliana.brandi Giuliana Brandi

    grazie per la risposta :) piccolo chiarimento… le righe di comando per far partire e fermare apache coincidono (sono scritte allo stesso modo)? Mi sembra strano ma ci credo :)

    • admin

      avevo copiato ed incollato senza sostituire a start, stop. ho rettificato i commento grazie di essertene accorta ;)

  • http://www.facebook.com/giuliana.brandi Giuliana Brandi

    :) di nulla (più che altro evito di fare minchiate anche con le cose basic :P)

  • http://www.jerseysleague.us/jerseys/Clay-Matthews-Jerseys/ authentic Clay Matthews Jersey

    Randall Cobb Jerseys I should say your weblog is outstanding! I will undoubtedly are available back again again! Randall Cunningham Jerseys