Google buzz il social network di google

Come molti di voi oggi anch’io aprendo Gmail ho trovato attivo il nuovo servizio di Google, Buzz.

Buzz è un nuovo modo di condividere stati, foto, video, feed il tutto integrato in gmail, la grande G sta facendo il suo ingresso nel mondo dei social network, dopo i falliti tentativi di Orkut ed OpenSocial, cercando di appropiarsi di una fetta degli utenti così assidua di Facebook e Twitter.

Google ha dichiarato:

Google Buzz

Google Buzz è un nuovo modo di condividere aggiornamenti, foto, video e altro ancora direttamente da Gmail e con i vostri contatti preferiti, sfruttando la rete sociale che da sempre è alla base della vostra casella di posta elettronica. Buzz porta in superficie questa rete, selezionando i contatti con cui vi relazionate più frequentemente ma lasciandovi decidere con chi e cosa condividere.

Questo progetto nasce dal desiderio di creare un’esperienza di condivisione facile da utilizzare e in cui integrare foto, video e link utili per renderla ancora più ricca.

Non per niente una volta attivati siamo già “follower” dei contatti della nostra posta elettronica che hanno a sua volta attivato Buzz.

Google riassume in 5 punti la forza del suo nuovo servizio.

  1. Auto following: Come detto prima è il processo automatico per cui siamo resi follower dei nostri contatti.
  2. Rich fast sharing experience: Il concetto è di tenerci sempre all’interno della casella di posta, tutti i contenuti multimediali vengono visualizzati tramite buzz, siano essi video, foto o stati di facebook o twitter. Tutto in una sola scheda del vostro browser.
  3. Public and private sharing: Google prende in mano il problema privacy tanto discusso su facebook differenziando le pubblicazioni fra Pubbliche e Private. Tutto ciò che contrassegnamo come pubblico viene ricevuto dai followers e visualizzato sul vostro profilo di google; Tutti i post privati invece si condividono solo con una stretta cerchia di persone per gruppi, concettualmente si avvicina alle email.
  4. Inbox integration: Restiamo sempre dentro Gmail (togliendo traffico a facebook e twitter).
  5. Just the good stuff: Google ha trovato il modo di consigliarci solo cose interessanti, inoltre possiamo consigliare ad altri utenti informazioni, che poi confermerà il suo interesse o no.

In ogni caso secondo me il vero punto di forza saranno gli utenti mobile, Buzz Mobile è infatti già pienamente attivo all’indirizzo http://www.google.com/buzz al contrario di molti utenti Gmail che dovranno aspettare ancora un pò, inoltre la diffusione dei cellulari che girano su Android assicureranno a google una bella fetta del mercato social mobile.

Anche Yahoo aveta offerto un servizio simile chiamato Buzz lo conoscevate? YahooBuzz

  • ace

    per ora buzz l’ho trovato un po complicato pero ho provato anche igoogle che e’ veramente comodo e facile…..e’ come avere un raccoglitore di siti preferiti gia tutti aperti e pronti per essere usati…